Onore e Fedeltà

Il 25 aprile è un festa partigiana, cioè di parte, la peggiore, la più sinistra, quella comunista. Sabato vedremo in piazza solo odio, rancore, insulti e bandiere rosse. Se si vuole veramente una pacificazione nazionale, serve una memoria condivisa, una storia scritta in modo obbiettivo che ricordi le stragi comuniste, le foibe ed il triangolo della morte e che renda finalmente giustizia agli oltre 600.000 italiani che aderirono alle Forze Armate ed ai Corpi Ausiliari della Repubblica Sociale Italiana.

Al di là delle sempre più difficili e strumentali scelte elettorali, io non tradirò mai la mia Fede Ideale ed i Camerati che mi hanno preceduto, costi quello che costi! Domenica 26 mattina, con tutta la mia famiglia, sarò al Campo X del Cimitero Maggiore di Milano, a commemorare gli oltre 45.000 Caduti, militari e civili, della RSI.

Il mio Onore si chiama Fedeltà!

Roberto Jonghi Lavarini di Urnavas

amelia bighelli.jpg

DOMENICA 26 APRILE 2009

ORE 10.00 – CAMPO X

Onore a Benito Mussolini ed ai Combattenti della

Repubblica Sociale Italiana

Cerimonia Militare e

Santa Messa Tradizionale in suffragio dei Caduti

Ritrovo all’ingresso del Cimitero Maggiore di Milano

gladio2.jpg A Gladio seal image by Horst777

ORE 12.00 – CUORE NERO

I Combattenti della RSI

incontrano i giovani di Casa Pound

Interviene Pierpaolo Silvestri

Presidente Nazionale ANAI (Ass. Naz. Arditi d’Italia)

Ritrovo in Via Pareto – Segue Aperitivo Cameratesco

Onore e Fedeltàultima modifica: 2009-04-24T19:41:25+00:00da eretico4
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Onore e Fedeltà

Lascia un commento