Fini utile idiota.

Milano, 6 maggio 2009

jonghi.jpgLe aberranti dichiarazioni dell’equilibrista-trasformista Gianfranco Fini e dei suoi fedelissimi della sinistra Fondazione “Fare Futuro” non sono nemmeno più degne di nota, tanto sono numerose e frequenti su giornali, televisione ed internet. Oramai è una gara a spararla più grossa: contro il fascismo “male assoluto”, contro la destra “retrograda”, contro il MSI che non era democratico “fino in fondo” (sul Corriere della Sera di ieri), contro gli alleti di Governo (Berlusconi e la Lega), contro i valori della nostra civiltà europea e cristiana (a favore di aborto ed eutanasia), contro la difesa della nostra terra ed identità (a favore della società multiraziale e del voto agli immigrati).

Insomma, molti si chiedono, seriamente, dove Fini voglia arrivare, quale sarà la sua prossima sparata: si dichiarerà omosessuale, si convertirà al buddismo, sosterrà la droga libera o i diritti dei pedofili? Oramai ci possiamo aspettare di tutto, da tempo ha varcato le “colonne d’ercole”, il punto di non ritorno: la barca di “Capitan Findus” abbandonata, appena in temo dall’equipaggio di AN, è completamente alla deriva, con il rischio che le “sirene” del potere lo facciano finire sugli scogli. Alcuni, addirittura, ipotizzano, su internet, che l’ex “fascista del 2000” si droghi o sia veramente impazzito.

Ma la risposta giusta è quella di Francesco Cossiga che sostiene che il nuovo Fini (partigiano antifascista, laico anticlericale, progressista e libertario, strenuo difensore delle istituzioni e della costituzione) punti a diventare Presidente della Repubblica con il sostegno del Partito Democratico e della sinistra italiana, fregandosene di Berlusconi e del PDL. Con la nascita del Popolo della Libertà, Fini ha perso il sostegno della stragrande maggioranza della vecchia AN (affrancatasi con grande sollievo) ed ora gioca da solo, appoggiato dalla sua Fondazione “Fare Futuro” e dai suoi nuovi amici liberal-giacobini come il radicale Benedetto Della Vedova.

Contento lui… l’importante è che venga isolato affinchè non provochi danni reali al PDL, al Governo e, sopratutto, alla nostra amata Italia. Che parli pure, che dica le sue democraticissime banalità “politicamente corrette”, oramai, Gianfranco Fini è l’utile idiota della sinistra italiana, applaudito e lodato solo da Napolitano, l’Unità ed i compagni del PD di Franceschini che lo usano per attaccare continuamente Berlusconi e spaccare la maggioranza di centro-destra.

Roberto Jonghi Lavarini

Fini utile idiota.ultima modifica: 2009-05-06T15:06:08+00:00da eretico4
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento