Berlusconi contro Fini: “E’ uno stronzo, se ne vada, farà la fine di Rutelli”‏

“Questo (Gianfranco Fini) è pazzo. E’ un vero stronzo opportunista che fà il gioco dell’opposizione.”

“O si adegua alle scelte del governo e della maggioranza, voluta dagli elettori, o è meglio che se ne vada.”

“Non mi farò fegare dai suoi giochetti, lo distruggerò politicamente, non lo seguirà nessuno, farà la fine di Rutelli”

parole inequivocabili quelle del nostro Presidente SILVIO BERLUSCONI,

che ha espresso sentimenti condivisi da tutta la destra italiana e dalla assoluta maggioranza del PDL e degli elettori di centro-destra!

Ora, speriamo, al di là di tatticismi, smentite e precisazioni, che si faccia finalmente chiarezza politica: Fini ed i suoi, fuori dal PDL!

 

Roberto Jonghi Lavarini

Destra per Milano – LiberaMente nel PDL

robertojonghi@gmail.com

————————————————————————————————————————————————————————–

http://www.ilgiornale.it/

http://www.libero-news.it/

http://news.google.it/nwshp?hl=it&tab=wn&q=berlusconi%20contro%20fini

http://www.repubblica.it/politica/2010/07/03/news/berlusconi_rompiamo_con_fini_a_napolitano_dar_solo_un_contentino-5351556/

http://www.repubblica.it/politica/2010/07/04/news/berlusconi_replica_repubblica-5387257/

http://www.ilgiornale.it/interni/un_nuovo_partito_delusi_si_ma_fini/05-07-2010/articolo-id=458418-page=0-comments=1

Stracquadanio, cartellino rosso per Fini PDF Stampa E-mail

«Bocchino dice che non vuole stare a cuccia? Attento a non finire randagio…».
Giorgio Stracquadanio è già arrivato allo svolgimento del suo tema. Traccia: “Come cacciare Fini e far sopravvivere Berlusconi premier”

da il Riformista

 

 

 

«A questo punto, faremo in modo che tolga il disturbo». Volete cacciare Fini fuori dalla maggioranza? «Se va avanti così, potremmo costringerlo ad andarsene».

Cartellino rosso.
«Ecco, magari creiamo le condizioni perché Fini commetta un fallo da cartellino rosso».

In che senso, scusi?
«Si può mettere una bella fiducia sulle intercettazioni. Lui e i suoi non la voterebbero e quindi…».
Come il più rapido dei maturandi nel primo giorno degli scritti, Giorgio Stracquadanio è già arrivato allo svolgimento del suo tema. Traccia: “Come cacciare Fini e far sopravvivere Berlusconi premier”.
Come? Per il deputato-spin doctor del Pdl, animatore del sito Il Predellino, la soluzione c’è: «Riannodare il filo del dialogo con Casini».

Aspetti, Stracquadanio. Ha visto Bocchino?

«Che cos’ha detto»?

Ha detto che i finiani non «stanno a cuccia» e che sbaglia chi pensa che se ne vadano via.
Io conosco tanti cani che non vogliono stare a cuccia. Però sono randagi.

Prego?
Vorrei dire a Bocchino che è meglio una cuccia calda che stare randagi al freddo.

Non è che al freddo, alla fine, ci finite voi berlusconiani?
Se Fini e i suoi se ne vanno, abbiamo sempre altre strade da percorrere.

Sta pensando all’Udc di Casini?
Certo. Vede, l’esito delle elezioni regionali ha dimostrato che a sinistra non c’è più spazio per Casini. Su quel fronte la partita per lui è chiusa.

Meglio che torni da voi, insomma…
Ripeto: riannodare i fili del dialogo con Casini è un tema sempre più urgente. Credo che l’attuale maggioranza e l’Udc possano iniziare a fare un ragionamento partendo dalle riforme istituzionali.

Stracquadanio, non pensa di peccare di ottimismo?
Tutt’altro. La ricomposizione dei partiti che aderiscono al Partito popolare europeo, prima o poi, dovrà avvenire.

E chi le dice che avverà prima e non poi?
Il fatto che una discussione con l’Udc si può anche intavolare in tempi stretti.

Passi per Fini. Ma non trova che anche Bossi, in questo periodo, non sia il «fedele alleato» ch’è stato dal 2001 in poi?
Bossi s’era persuaso che questa fosse la legislatura giusta per l’approvazione definitiva del federalismo fiscale. Ora che questa certezza non c’è più, forse Umberto è un po’ preoccupato.

Niente federalismo fiscale, allora?
Questa riforma dà delle certezze per il futuro. Ma, nell’immediato, vista la crisi dei mercati internazionali, può esporre l’Italia a diversi rischi. Compreso quello che si abbassi il rating del Paese e che aumentino gli interessi sul debito. No, bisogna essere prudenti.

Come glielo spiegate, alla Lega?
Anche Fini si sta mettendo di traverso. Per cui Bossi, alla fine, potrebbe finire per prendersela col presidente della Camera.

E Brancher, invece? Si deve dimettere?
Secondo me l’operazione Brancher era giusta ma è stata comunicata male. Però non escludo che alla fine lui possa lasciare l’incarico.

E siamo alle intercettazioni. Il Pdl andrà avanti nel muro contro muro?
La presa di posizione del Quirinale è stata robusta e, a mio avviso, eccessiva. Ha violato, insomma, il principio secondo cui «quando il Parlamento lavora, il Presidente tace».

Beh, non è che la situazione della maggioranza sia così serena da consentire al Parlamento di lavorare…

In ogni caso, noi abbiamo di fronte tre scenari. Il primo, mettiamo la fiducia su questo testo, il Colle ce lo rimanda indietro con un messaggio e poi lo riapproviamo. La seconda, aspettiamo che arrivino i rilievi del Quirinale e approviamo la legge con la fiducia sia alla Camera che al Senato e nella prima settimana d’agosto è tutto fatto e finito.

Ma il Colle ha già chiarito…
E qui siamo al terzo scenario. Berlusconi manda tutto e tutti a quel paese e a settembre cerchiamo di raggiungere gli stessi obiettivi con un’altra legge. Ad esempio, estendendo il segreto istruttorio fino al dibattimento e spostando il mirino dai giornalisti ai magistrati. C’è una fuga di notizie sulle inchieste? Bene, togliamo l’inchiesta al titolare. E poi vediamo…

5 luglio 2010

—————————————————————————————————————————-

VALDUCCI: Fini e i suoi dissentono a prescindere
02 luglio 2010 ore 17:17
Spedisci ad un amico!Versione Stampabilealtre notizie
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Aggiungi a Digg Aggiungi a Google Bookmarks Condividi su MySpace Aggiungi a Technorati

“Ormai si ha la sensazione sempre piu’ forte che Fini e i suoi intervengano sulle questioni con l’intento deliberato di dissentire a prescindere. Un po’ come avviene con le famigerate vuvuzuela: emettono un suono monocorde e fastidioso che finisce per distrarre dalla partita”.

Lo ha afferma Mario Valducci, presidente della commissione Trasporti della Camera dei deputati e presidente dei Club della Liberta’ dalle pagine dei sito dei club. “Dare patenti di buon senso, come fa oggi Generazione Italia sul suo sito parlando di dissenso di Bondi e di buon senso di Fini, e’ un atto unilaterale che comporta una certa dose di supponenza. Nel dibattito di ieri, pur giocando fuori casa, mi e’ parso sia stato Bondi ad essere guidato dal buon senso. Non e’ forse buon senso esortare Fini a concentrarsi sull’azione di governo piuttosto che sul quotidiano stillicidio che diffonde a mezzo stampa? Non e’ forse buon senso quello di Bondi quando difende Cosentino, vista la sentenza di Palermo su Dell’Utri? Non e’ forse buon senso aspettare una pronuncia definitiva della magistratura nel caso di Cosentino, e pure di Brancher, visto che Dell’Utri e’ stato per anni accusato di aver fondato Forza Italia per metterla a servizio della mafia, per poi essere assolto martedi’ scorso da quest’accusa”?

Berlusconi contro Fini: “E’ uno stronzo, se ne vada, farà la fine di Rutelli”‏ultima modifica: 2010-07-05T12:53:00+00:00da eretico4
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Berlusconi contro Fini: “E’ uno stronzo, se ne vada, farà la fine di Rutelli”‏

  1. corrotto giudice avvocato minudri maria di voghera e bianchi di tortona.sono due veri delinquenti . delle persone dicono delinquente a berlusconi . queste persone non hanno ancora capito , che il vero cancro italianano , sono i giudici corrotti e quelli che fanno politica . perche , il giudice che faceva sesso con un minorenne non è andato in carcere ? la legge è uguale per tutti ? vi consiglio di cliccare in google cosi , < ferrante salvatore voghera > oppure cliccate e scaricate per gli amici , http://www.cattivagiustizia.com

  2. MA CHE COSA CI POSSIAMO ASPETTARE DAI TRADITORI? SONO SEMPRE DEI RINNEGATI CHE ACCOLTELLANO ALLE SPALLE CHI LI HA FAVORITI.
    ALTO TRADIMENTO !!! SPUDORATI INGRATI. SOLO CON IL BUON SILVIO SONO ARRIVATI AD ALTE VETTE. ORA SONO DESTINATI A PRECIPITARE E FINI…RE NEL DIMENTICATOIO.
    IL POPOLO NON AMA I RINNEGATI. IL POPOLO HA MEMORIA. NOI NE ABBIAMO LE SCATOLE PIENE.
    E POI DICONO : CHI PENSA AI PROBLEMI DELLA GENTE, DI CHI NON ARRIVA ALLA FINE DEL MESE ED ALTRE PUTTANATE DEL GENERE. LA VERITA’ E’ CHE NON GLIENE FREGA UN BEL NIENTE. PENSANO SOLTANTO A LIBERARSI DI BERLUSCONI, DA TUTTE LE PARTI. SI, PERCHE’ E’ TROPPO FORTE ED INVINCIBILE.
    BRAVO SILVIO, NON CEDERE AI RICATTI DEGLI SPERGIURI.
    CHE DIO LI PUNISCA!

  3. Giudici di milano corrotti oppure onesti ? perche i giudici di milano hanno protetto il delinquente corrotto giudice avvocato Minudri maria di Voghera ? il < c s m > giudici superiori di roma avevano incaricato i giudici di milano di processare la giudice – avvocato Minudri maria di Voghera che assieme e complice di mia sorella Ferrante Alfonsa hanno sequestrato mia madre invalida .. mia sorella Alfonsa si è intestata la casa della mamma e ha rubato tutti i soldi che c’erano in banca . la schifosa avvocato giudice Minudri di voghera ha detto che va bene così . potete controllare la lettera del < c s m > indirizzata ai giudici di milano cliccando i miei siti internet . quanti soldi ha preso il corrotto giudice ? sapevate che la giudice Minudri fa pure l’avvocato ? conflitto d’interesse ? ci vuole proprio la separazione della carriera dei magistrati !!! con l’aiuto del giudice corrotto mia sorella Alfonsa mi ha derubato dell’amore della mamma , della eredita della casa , dell’eredita dei libretti di banca . volete sapere di piu ? ciccate in internet google che mi trovate < 3.000 > tremila volte < Ferrante salvatore Voghera rubare l’eredita >– ferrante salvatore Voghera canicatti > – < scaricate e spedite agli amici , http://www.cattivagiustizia.com http://www.ingiustiziaitaliana.com – tel . 0383.61732 – cell . 3482942448

Lascia un commento